La procedura oggetto della vicenda contenziosa si riferisce al servizio di gestione di una spiaggia attrezzata comunale destinata a persone con disabilità, ove l’aggiudicatario avrebbe dovuto garantire l’accesso gratuito alla struttura balneare e ai servizi della persona con disabilità e del suo accompagnatore e la gratuità dell’assistenza socio sanitaria del disabile.

Alla luce della (ritenuta) finalità non lucrativa del servizio – la selezione è stata circoscritta ai soggetti del terzo settore, ed esperita mediante l’istituto della co-progettazione ai sensi dell’art. 55, comma 3, del d.lgs. n. 117 del 2017 (Codice del terzo settore).

Fonte: https://www.giurisprudenzappalti.it/sentenze/servizi-sociali-tra-codice-appalti-e-codice-del-terzo-settore-un-illegittimo-impiego-della-co-progettazione/

Mi occupo di formazione e supporto giuridico per gli enti locali in tema di affidamento e gestione di servizi alla persona e alla comunità.

Roberto Onorati
Blog

Progetto Autonomie Locali

Mantieniti aggiornato anche sui canali Social

Post correlati